Evento #44982191-2bea-4efe-a3e6-f4cc6572b122

http://daticultura.regione.veneto.it/data/veneto/cbcv/event/44982191-2bea-4efe-a3e6-f4cc6572b122 <http://daticultura.regione.veneto.it/onto/veneto/cbcv/EventoCulturale>

Terza edizione del festival ideato dal maestro Iván Fischer

Dopo gli strepitosi successi ottenuti con l’edizione d’esordio (Falstaff di Verdi) e, l’anno scorso, con l’Orfeo di Monteverdi, nel 2020 Vicenza Opera Festival mette momentaneamente da parte il repertorio operistico vero e proprio per dare “voce” alla Budapest Festival Orchestra e ad un cast di sette straordinari cantanti per due grandi eventi al Teatro Olimpico di Vicenza arricchiti da una serie di incontri musicali in scuole e case di riposo. Alla “regia” di questa edizione, che abbiamo sottotitolato “l’Orchestra, le Voci” c’è il maestro Iván Fischer.

La prima serata, domenica 25 ottobre, è tutta dedicata ai compositori tedeschi. Nella prima parte viene eseguita la sinfonia n. 104, comunemente nota come “London”, che fu composta per il pubblico della capitale britannica su sollecitazione del violinista Solomon. In molti dicono che la “London” segnò un punto di non ritorno dello stile sinfonico e che: “nulla, dopo, sarebbe stato più come prima”. Nella seconda viene proposta l’ “Aria di Ariadne” e l’ultima scena dell’opera “Ariadne auf Naxos” di Richard Strauss, lavoro a cui il compositore tedesco dedicò lungo tempo.
La seconda serata, lunedì 26 ottobre, è tutta dedicata a Madre Natura. Nella prima parte c’è un omaggio a Beethoven, nei 250 anni dalla nascita, con la Sinfonia n. 6 “Pastorale”. Nella seconda viene proposto il celeberrimo “Canto della Terra” di Mahler, composizione per voci soliste e orchestra tradizionalmente considerata una sinfonia vera e propria.




xsd:float 45.54866 
xsd:float 11.549481 
Vicenza Opera Festival 
Vicenza Opera Festival 
xsd:boolean true 
http://culturaveneto.it/it/spettacoli/musica/44982191-2bea-4efe-a3e6-f4cc6572b122 
Evento #44982191-2bea-4efe-a3e6-f4cc6572b122 

data from the linked data cloud